Pallavolo Holimpia, domani arriva la Kondor. Rizzo: “consapevolezza e fattore campo possono fare la differenza”

Condividi articolo:

“Dobbiamo giocare con la consapevolezza dei nostri mezzi tecnici, che sono superiori rispetto a quanto mostrato fin ora”. Luana Rizzo, coach dell’Holimpia Paomar Siracusa suona la carica. Domani al Palazzetto Pino Corso per la seconda sfida del girone di ritorno (15° turno del campionato di B2 di pallavolo, fischio d’inizio alle ore 18) arriva la Kondor Catania, squadra di alta classifica che al momento con 29 punti occupa il terzo posto in coabitazione con Cerignola, Lamezia e Santa Teresa. “Loro – afferma la Rizzo – sono una squadra in crescendo che negli ultimi turni di campionato sembra aver trovato la quadratura del cerchio. La dimostrazione sta nel fatto che hanno battuto squadre come il Lamezia o il Messina, mettendo in campo prestazioni degne di nota. Noi ovviamente dobbiamo rispettare l’avversario, ma allo stesso tempo dobbiamo scendere in campo con la consapevolezza che giocando la nostra migliore pallavolo possiamo mettere in difficoltà chiunque, soprattutto in casa.” All’andata era finita 3-0 per le etnee, ma l’Holimpia non aveva comunque sfigurato, dando battaglia per tutto l’arco dell’incontro. “Domani – ancora la Rizzo – spero che il fattore campo possa fare la differenza.” L’obiettivo ovviamente è quello di riuscire a raccogliere punti per tentare di risalire la china e accorciare in classifica sulle dirette concorrenti per la salvezza. Un impresa difficile ma non impossibile che l’Holimpia vuole provare a mettere in piedi già da domani.

Potrebbero interessarti anche questi articoli...
Inline
Inline