Canoa K1, alle nazionali sul lago di Candia si impongono i fratelli Samuele ed Irene Burgo nei 1000 metri

Condividi articolo:

Prima giornata di gare nel lago di Candia, con la gara nazionale sui 1000m. Numeri importanti e alta partecipazione hanno caratterizzato la mattina intensa di gare, con prove di gran rilievo tecnico che tra batterie, semifinali e finali, hanno emesso i primi verdetti sui nomi da tenere d’occhio in questo 2017. Conferme e diverse sorprese, con talentuosi under 23 pronti a fare il salto di qualità per competere tra la categoria dei big, capaci di portare a termine la distanza dimostrando un’ottima gestione di gara. Anche per la paracanoa è stata una prima gara importante, dopo l’avvio della stagione post paralimpica nei dei raduni di Castel Gandolfo, con l’obiettivo di incrementare i numeri, e quindi la competitività, per innalzare il livello atletico generale e allargare la base del movimento.

Il K4 d’oro è della C.C. Aniene (17’26’’70) mentre il titolo del C4 va alla Canottieri Padova (21’35”17). Dal Bianco-Garavelli della Leonida Bissolati si impongono nel K2 U23 maschile in 18’59”91,il K1 della medesima categoria è vinto dal siracusano Samuele Burgo (CC Aretusa) in 20’40”09. Tra le donne U23 la coppia del C.N. Caldonazzo Baroni-Scartezzini, indossa l’oro nel K2 in 22’13”40, nel K1 il titolo rimane alla siciliana Irene Burgo (Canoa Club Siracusa), prima in 21’37”45; al CC Aniene la vittoria del K4 in 21’02”44 .