Primo Memorial “La Luce di Aurora”. Golf ed alta cucina nel segno della solidarietà

Primo Memorial “La Luce di Aurora”. Golf ed alta cucina nel segno della solidarietà

18 Aprile 2016 Off Di Redazione
Condividi articolo:

francicanava.JPG

Doveva essere una festa di compleanno ma è stato qualcosa di più l’evento organizzato domenica scorsa al country club le Saie di Carlentini.

Un torneo di golf al mattino,  una gara di putt a fine 18 buche e, nella serata,  un cooking show d’eccellenza con i migliori chef,  stellati e non,  di tutta la Sicilia

Questi i tre step, l’impalcatura dell’ evento per  il  memorial in ricordo di Aurora, la figlia dello chef Marco Baglieri, prematuramente scomparsa lo scorso dicembre e che proprio ieri, 17 aprile, avrebbe compiuto 14 anni.

Ma da festa di compleanno,  con palloncini e torta finale,  l’ evento ha  superato il suo limite emotivo. E’  andato ben oltre.  Una dimostrazione di capacità,  impegno e soprattutto di tanta professionalità a tutti i livelli. Dallo staff delle Saie diretto da Marcus Dickey che ha curato l’ospitalità  per  più di 15 ore, con flussi di 300 persone, alle brigate di cucina dirette dai rispettivi chef.  Tutti solidali con Marco Baglieri, patron del Primo Memorial La luce di Aurora.

Il ricavato dei due eventi sportivi (la gara di golf e di putt) nonché della cena che gli chef hanno generosamente preparato, andrà in beneficenza a quattro associazioni onlus (Dinamo Camp,i Delfini di Lucia, Agal e Save Moras) che assistono i bambini malati e  le loro famiglie.

E in rappresentanza di  una queste associazioni, il  Circolo Canottieri Ortigia, che per la stagione agonistica 2015-2016 è ambasciatore  della Dinamo Camp, per il tramite del suo Referente Mariaconetta Francicanava ,    ha ringraziato  tutti i partecipanti e, in segno di un comune senso di solidarietà,  il capitano della squadra  ha donato una maglietta verde, la stessa dei pallanuotisti  dell’Ortigia, di quegli atleti  che giocano  ai massimi livelli nazionali.

Liana Santoro