Palanuoto, l’Ortigia fa tredici contro l’Acquachiara. Il portiere Patricelli: “possiamo affrontare chiunque”

Condividi articolo:

Siracusa, 4 marzo ’17 –  L’Ortigia centra il tredici contro l’Acquachiara e torna al successo davanti al proprio pubblico. I biancoverdi vincono per 13 a 9 il match che vale 3 punti importanti per la classifica dei siracusani.
Partita sentita da entrambe le squadre e probabilmente innervosita da alcune decisioni affrettate della coppia arbitrale.
Il primo tempo inizia con gli ospiti che si affidano al destro di Del Basso ma senza impensierire Patricelli. Di contro appare più determinata la squadra di casa che sfrutta entrambe le superiorità e con le mani calde di Danilovic e Di Luciano arrotonda il punteggio.
Musica diversa nel secondo tempo con l’Acquachiara che “entra” in vasca e sorprende i biancoverdi riportandosi in parità nei primi 5 minuti. I padroni di casa sono pronti, però, a reagire e frenano la foga napoletano ribattendo colpo su colpo. Giacoppo “paga” una domanda di troppo all’arbitro Colombo che tira fuori il rosso con estrema, e forse eccessiva, convinzione.
Terzo tempo ancora più nervoso e segnato da alcune decisioni che hanno acceso gli animi in acqua. Ne fanno le spese Patricelli e Steardo che escono prima del tempo. Casasola e Danilovic prendono in mano le redini del gioco e si rendono protagonisti di splendidi gol che riportano avanti i siracusani.
Un vantaggio accumulato che consente all’Ortigia di controllare il match fino al termine.

Commento Gianluca Patricelli (Ortigia): “Siamo partiti bene e abbiamo giocato uniti e compatti. Giocando in questo modo possiamo affrontare chiunque.
Partita nervosa ma i punti in palio erano molto pesanti. Il risultato lo abbiamo raggiunto e questo è l’importante. Giocando convinti dei nostri mezzi possiamo giocare al meglio per toglierci qualche soddisfazione.”